Cerco marito in Val Borbera, di Calzetta Solitaria

Cerco marito in Val Borbera, di Calzetta Solitaria

Titolo: Cerco marito in Val Borbera

Autore: Calzetta Solitaria

Pagine: 360

Anno: 2019

Formato: Cartaceo / e-book

Collana: Favole e altri racconti per amare la vita

Lingua: Italiano

Prezzo: 24,99 € / 13,99 €

ISBN: 9788835353249 / 9788835361275

 

Quando si sente parlare di favola, la prima cosa che viene in mente sono i racconti per bambini, quasi gli insegnamenti sulla morale di vita di cui per definizione le favole contengono si fermassero proprio all’infanzia. Una favola non è tale se non ti trasmette un insegnamento o ti invita a riflettere su una determinata circostanza. È quasi come dire che dall’adolescenza in poi non vi è più bisogno di riflettere, di risolvere, di uscire da penose circostanze o di godersi gli eventi, le emozioni, i sentimenti che la vita ci concede per arricchirci con l’esperienza. Quasi arrivati alla maggior età non avessimo più niente da imparare, arrestando la nostra crescita.
Eppure gli anni passano tra rughe e capelli bianchi che iniziano a spuntare. Il deterioramento è lento e progressivo. Ma c’è un vantaggio da sfruttare: cresciamo contemporaneamente e sempre più in saggezza, ovviamente per chi la sa cogliere. In spagnolo si suol dire, delle persone ancora belle pur col passar degli anni, Quien tubo y retubo guardò para la vejez. Aggiungo che sono dell’idea che, nel caso ci arrivi, a ottant’anni io continuerò a chiedermi ogni giorno e con lo stesso entusiasmo di quando ero piccola: cosa farò da grande?

Nel 2006 Calzetta, col suo animo sempre inquieto, partecipa a un bando di mobilità interna dall’Ospedale di Novi Ligure al territorio nelle Cure Domiciliari. Ed è proprio grazie a questo cambiamento che, anni più tardi, si occupa in particolare dell’assistenza infermieristica domiciliare sul territorio della Val Borbera e resta incantata sia dal luogo che dalle persone che vi abitano, al punto di voler trasferire la sua abitazione.
Un’altra vita, un altro mondo, medita strada facendo. Ma l’economia domestica non le permette lo spostamento.
Nel 2012 subisce un intervento e dall’esame istologico vi è un sospetto di tumore. Sola soletta, in preda al panico pur senza proferire parola con nessuno, in attesa del risultato di un esame più approfondito, si fa una scaletta in base ai tempi da vivere e alle priorità da mettere in atto, da un eventuale intervento demolitivo ad accettare o meno terapie chemioterapiche, sino alla possibilità che il responso sia negativo. E in questo ultimo caso si dice che la vita va vissuta quasi la morte bussasse alla porta ogni giorno: mai rimandare a un domani quello che puoi fare oggi, perché quel domani potrebbe non arrivare mai.
Né rimpianti né rimorsi all’ora del trapasso hanno alcun senso di esistere. Ed ecco che in fondo all’ultimo scalino scrive "Mi trasferisco in Val Borbera!" (vedi "Papà salvaci", dove descrive la sua ossessione).
Dal 2013 al 2017 Calzetta Solitaria si trasferisce in Val Borbera, a Cantalupo Ligure, in casa Bertagnin. Quattro anni meravigliosi, i suoi racconti lo dimostrano fin dalla prima pubblicazione, "Favole e altri racconti per Amare la Vita", passando da "In un giorno qualsiasi, Natale" e "Vaccinati, Diplomati, Nullatenenti" fino al presente "Cerco marito in Val Borbera".

Date

31 Dicembre 2019

Tags

Favole e racconti